Gli spazi del Sasseo

Scenari ricchi di storia

2

Il Sasseo sorge su un’antica cava di sassi (da cui il nome), nel cuore dell’Oltrepò Pavese, poco sopra Santa Maria della Versa.
Durante il Rinascimento, la nobile famiglia Anguissola costruì qui la propria dimora, per sorvegliare i vigneti e le terre circostanti.

Il complesso del ristorante è ricavato in questi spazi, ristrutturati riportando alla luce il casolare settecentesco e il palazzo padronale in pietra, che custodisce anche le affascinanti cantine a volta.

Lo sfondo per cerimonie da ricordare

esterno

Si accede al Sasseo da un grande cancello che si apre sulla corte divenuta giardino, dove in primavera e in estate si può sorseggiare un aperitivo lasciandosi ispirare dal meraviglioso paesaggio dell’Oltrepò.

Ci si può accomodare in una delle due sale da pranzo ricavate nel casolare settecentesco, oppure nel grande patio del giardino, accuratamente riscaldato in inverno e aperto d’estate, per lasciare spazio alla fresca brezza collinare.

Una location esclusiva per conferenze ed eventi

salone

Nel casolare di pietra un’ampia sala è stata allestita per conferenze, esposizioni ed eventi.

L’antica cantina duecentesca ospita una ricca scelta di vini, con uno spazio dedicato ad assaggi e degustazioni.

Lo chef del ristorante Sasseo è Vincenzo Agrillo.